La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: novembre 01, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 812 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Anonimo svedese

IL SINDACO E IL DIAVOLO

Il Diavolo e la giustizia

Una volta il sindaco di un villaggio se ne and al mercato in una citt vicina, e strada facendo incontr il diavolo.
Mi date un passaggio, per favore? chiese il diavolo.
Salta su, diavolo mio, disse il sindaco e gli fece posto.
Di solito il sindaco non dava passaggi a nessuno, ma del diavolo aveva avuto un po' paura.
Dopo un po' iocontrarono un vecchio che cercava di cacciar via dalla strada un maiale,
Che il diavolo ti prenda, brutto maiale, gridava il vecchio.
Muoviti, va a prendere il tuo prosciutto, disse il sindaco al diavolo.
E perch? Rispose il diavolo girando la testa. Quel vecchio diceva solo per dire.
Continuarono per la loro strada e a un tratto gli si par dinanzi un ragazzino, e per poco non lo travolsero. La sua mamma lo afferr giusto in tempo e lo trascin via gridando:
Che il diavolo ti prenda, brutto birbone!
Perch non ti prendi quel ragazzino, se sua madre che te lo d? Osaerv il sindaco, per stuzzicare il diavolo.
E perch mai? La madre diceva solo per dire, rispose il diavolo.
Andarono avanti ancora, e ad un certo punto incontrarono una vecchia alla quale il sindaco una volta aveva requisito la capra, perch l'aveva sorpresa a brucare sul prato del villaggio.
Quando la donna lo vide, gli mostr il pugno, e grid:
Che il diavolo ti prenda, sindaco, per la maniera con cui imbrogli i poveri!
Ora s che la vecchia vuol dire veramente quel che ha detto, disse il diavolo al sindaco:
lo prese per il collo e se lo port gi all 'inferno.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Non sempre si riesce ad esternare sentimenti, sensazioni e momenti. La poesia aiuta, anche se, talvolta, la sofferenza incespica sul cammino svolto a cercare le giuste parole.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3083
Totali visite
10011233
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.