La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 24, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 588 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Drugo

Mork & Mindy

Cazzo, c traffico! disse Mork accendendosi una paglia.
Erano insieme in macchina mentre tentavano di superare il casello,
una vecchia Talbot mezza scassata, ammaccatura sul cofano e volante rosicchiato dal tempo; come il loro amore.
Mindy pens che era uno stronzo, era da molto che lo pensava, erano in una fase in cui qualunque cosa laltro fa diventa banale, irritante, senza senso.
Mindy: Dovevi prendere la statale 51 ora tocca farci tre ore buone di fila a sto casello!
Mork: Senti non cominciare ok? Ho gi tanti cazzo di problemi, non ti ci mettere Anche tu!
Silenzio.. nella macchina cal il silenzio, quel silenzio inquisitorio che molte donne usano, un silenzio che Mork non sopportava e che lo spinsero a fare quello che fece da l a due minuti.
Mork: Che palle!! Adesso andiamo per di l prendiamo quella deviazione, ci far risparmiare il traffico, saremo a casa in un baleno!!
Spense la sigaretta, ingran la prima e part.
Mindy: un bel po isolata sta via!
Mork: Gi era intento a guidare il nostro eroe, ma temeva qualcosa, aveva una strana sensazione, il presentimento che stesse per succedere qualcosa.
Una macchina si accoll al culo della Talbot, cos senza motivo e del tutto allimprovviso.
Mork: Cazzo, ci ammazzer sto pazzo! aveva ragione.
Mindi si gir, non dimenticher mai pi la scena; labitacolo della Talbot illuminato a festa dai fari lunghi della Maniacomobile, il cui conducente era unombra, questo vide Mindy, unombra; unombra scura, fredda di chi ti vuole morto senza un perch.
Piangeva Mindy, piangeva a dirotto vedendo il suo ragazzo debole e impaurito, bisognoso daiuto e protezione. Piangeva Mindy pensando che lei aveva, per dieci lunghi anni,cercato nel suo ragazzo la sicurezza, la protezione, la forza di affrontare la vita140Km/H tocco la vecchia Talbot, ma non bast,la Maniacomobile era sempre dietro, senza segno di cedimento.
Mork: Brutta puttana, colpa tua, stasera moriremo, e la colpa sar solo tua!
Mindy nemmeno parl, non sentiva altro che i suoi pensieri. Io non so cosa si prova quando si vicini alla morte o comunque si ha la certezza che loscura dama con la falce verr a prenderci da un momento allaltro. Mindy non prov nulla, la paura era svanita, i suoi pensieri erano chiari, niente di profondo solo: Vorrei proprio salvarmi stasera.
Improvvisamente, come era arrivata, la maniacomobile, invert la rotta e spar nel buio.
I due erano appena usciti dalla statale, fermarono la macchina, si guardarono, e urlarono la loro gioia, piansero, erano risorti, ma nulla era pi come prima, nella Talbot illuminata i due si erano mostrati come erano realmente, e ne rimasero disgustati.
Ogni esperienza anche la pi brutta ti insegna qualche cosa.

(Testo inviato da Tano)


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
La sera, fra il sussurro lento dell'acqua che succhia la rena, dal mare nebbioso un lamento si leva: il tuo canto, o Sirena.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
10004665
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.