La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 24, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 782 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
L'ETERNO RITORNO

Un giorno di pioggia, uno qualsiasi.Mentre riordinavo una stanza confusa come la mia mente, trovai una lettera ingiallita dal tempo.La scoprii per caso. La prima volta che la vidi, infatti, volteggiava nell'aria, senza una meta precisa.Parole al vento che un anonimo scrittore voleva rendere universali.Il sentimento sofferto di un amore incompiuto.La lessi:
"Sembra ieri da quando fuggii lontano dalla dispersione di una citt caotica, da una citt qualunque. Nessuno avrebbe mai immaginato di sapere che vivo ormai da tempo come un eremita. Pensare che la spiritualit era una forma di conoscenza che toccava di rado le basi della mia cultura. Arrivare a comprendere l'ebbrezza di una felicit pungente, di un bilancio interiore che stimola la curiosit di apprendere ogni minimo particolare della realt, era un obiettivo ignorato.Ricordo quando ci sposammo, l'emozione lancinante, il palpitare senza ritmo del cuore, il tremolio delle mani nell'incontrarsi. Ricordo il tuo sguardo sognante , la mente assorta in mille pensieri, paure, mille sogni di una gioia eterna. Ricordo il dolce tremare del tuo corpo la prima volta che facemmo l'amore, il tuo sembrare una bambina indifesa, le frasi sussurrate lentamente e il porsi cos spontaneamente.I giochi sotto la pioggia, le risate da folli, il nostro essere normalmente folli.E poi....il sogno tanto atteso. Quella serata indimenticabile in cui mi prendesti le mani, accarezzandole, e guardandomi negli occhi mi dicesti: "Non riesco a fare giri di parole o a pronunciare frasi fatte:aspetto un bambino!"Quante idealit si divulgarono nelle nostre menti da quel momento! Tutto il contingente era inserito in uno scenario di perfetta idealizzazione.Ti ho amata. Con un sentimento complicato e morboso.L'amore un sentimento cos sfuggente, misterioso.Ho amato il nostro bambino, che giaceva dentro di te come un bocciolo che sta per nascere.Ho amato la nostra infantilit. Ho amato la nostra equilibrata superficialit e l'eccessiva saggezza.Ho amato ogni angolo del tuo respiro vitale.Quanto ho odiato la successiva consapevolezza che la vita un cammino insulso e senza senso!La certezza di un amore eterno svanisce come il respiro di un soffio di zefiro.Beffarda esistenza!Perch ti sei allontanata da due vite pure e candide?Perch hai portato nell'oscurit dell'Ade due corpi cos degni di una felicit incontaminata?Ma ora sono qui per sfidarti.Per capire in fondo come gestisci noi uomini-burattini.Per dimostrarti che non ho paura.Che la tua infinitezza solo uno scudo di protezione dalla tua limitatezza.O vita, o esistenza, o dominatrice umana, lascia che io scopra le tue bramosie, lascia che io scopra i pi infimi atri della tua mente! "
Ora , figlia mia, dono a te questo scritto, arricchito dalle mie emozioni.Il cammino che stai per affrontare ti porr degli ostacoli difficili da superare. A volte ti sembrer che gli avvenimenti non abbiano un senso e che la vita sia ingiusta. Ma la felicit di vedere nascere il frutto del tuo amore rimarr un emozione unica ed assoluta.Cresci tuo figlio con i valori pi puri e sinceri. Infondigli la gioia di esistere e insegnagli a vivere come se il paradiso fosse sulla terra.Aiutalo a comprendere l'apprezzare ogni minimo particolare, ogni piccola cosa che possiede come un tesoro inestimabile.Con la speranza che custodisca queste parole dentro il tuo cuore con la stessa intensit con la quale ami il tuo bambino nel grembo materno.Ti amo
Mamma




Emilia Caput


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Ogni cosa si perde se si aspetta invano. E come una notte buia che vela di tristezza ogni pensiero cos rimani,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6540
Autori registrati
3080
Totali visite
9951032
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.