La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 14, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 636 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Mi chiedo quali strumenti informatici i nostri politici abbiano
adottato e quale uso ne facciano. Qualche cosa so. Per esempio,
un politico usa un picc con database per gestire le circa
20.000 raccomandazioni che riceve l'anno, non sono poi tante,
solo 55 circa al giorno, sabati, domeniche e feste comandate
comprese. Forse una balla che mi ha raccontato un mio amico
programmatore per farsi bello agli occhi miei, ma sostiene, con
molta convinzione, di aver fatto lui stesso l'applicativo
all'onorevole in questione. Ci sono cose che a prima vista
scartiamo perch assurde, incongruenti ma, essendo lontano dal
"palazzo" e, avendone una concezione molto infantile,
mi pare che tutto sia possibile. La cosiddetta "ragione
politica" sfida ogni logica corrente per assurgere a
somiglianza dell'imperscrutabile disegno di dio.

Dove chiunque non farebbe quella certa cosa che va al di l di
ogni ragione, il politico la fa e se ne va in giro vantandosene.
Ho sempre pensato che predicare bene e razzolare male fosse segno
di grande potere, ci ho provato, ma quando dico a mio figlio
"non fumare che ti fa male" mi guarda ironicamente,
cos che mi toccato smettere per non perdere ai suoi occhi.

Certe volte mi capita di chiedermi a cosa diavolo possano servire
certe cose, poi penso alla barzelletta dei carabinieri e mi dico
che tutto possibile.

Ci deve essere qualcuno che ha fatto un programma che si chiama
"Esternazioni & Picconate Ver. 1.0", ma deve essere
pieno di bachi, perch chi l'ha usato stato messo in castigo,
nell'angoletto dei cattivi. Non ci si dovrebbe fidare cos
ciecamente dei programmatori di personal computer.

"Lui" si siede davanti al picc e digita: chi devo
picconare oggi? E il picc programmato da un frustrato e bilioso
programmatore si scatena.

Oggi diamo una bella botta a Tizio, poi chiudiamo
qui e apriamo l. Facciamo una bella conferenza stampa alla
tiv e insultiamo tutti, giornalisti compresi, poi ne facciamo
una nella tiv del Berlusca a chiediamo scusa a tutti, meno a
quegli zoombi usciti da quel musical dell'orrore che il
parlamento.

Da qualche parte, in questo stesso numero, si parla di un nuovo
software il cui nome commerciale Pro-Liss. Al contrario di un
compressore che riduce l'occupazione di memoria di un file quale
che sia la sua natura, questo un espansore di file, mentre con
i primi non si perde nulla se ci si accontenta di una diminuzione
non troppo consistente, rinunciando a qualcosa la contrazione
diventa veramente consistente. Con il secondo, non solo non si
perde mai nulla, ma maggiore l'espansione, pi si guadagna in
occupazione di memoria, i file possono diventare infiniti, fino a
coprire l'universo di parole. Un diluvio universale di parole.

Noi, che dalle parole ogni giorno siamo sommersi, di fronte a
simili annunci siamo terrorizzati dalle prospettive che ci si
spalancano davanti, non necessario essere degli stocastici per
capire chi saranno i primi utenti di questo moltiplicatore di
parole, e quale sar l'uso che ne verr fatto.

Bravi! Avete afferrato: i nostri politici. Anzi, il dubbio che in
questi giorni abbiamo tutti contratto che loro gi ne
facciano un uso abbondante e che, questo programma lo abbiamo
conosciuto e lo usano gi da parecchio tempo, diciamo una
cinquantina d'anni.

La mattina appena sbarbato, il nostro politico, dopo aver
indugiato ancora qualche momento davanti allo specchio per
ripassare le migliori espressioni da adottare nelle varie
occasioni elettorali, particolarmente soddisfatto del sorriso
dolce, paternalista e giustamente severo destinato ai suoi
elettori nella tribuna tiv, come la situazione richiede, si
siete davanti al suo picc e l'accende con lento, rituale gesto
della mano.

Siamo al menu di partenza. Scelta numero 12: "cosa dire oggi
alle mie pecorelle per ottenerne il voto?"

C:> C' ben poco da dire alle tue pecorelle, si sono stufate
e minacciano di non darti pi il loro voto.

Lampeggia lo schermo. A un simile annuncio i nostri politici sono
abituati e non si scompongono pi di tanto come noi alla
richiesta dopo un comando tipo: DEL *.*

C:> sei proprio sicuro che vuoi cancellare tutta la directory
perdendo centinaia di ore di duro lavoro alla tastiera, ma sei
proprio sicuro e non ti preso un momento di pazzia batti 15
volte "s sono sicuro! E non mi pentir mai della mia
decisione". E lui digita:

"Sono cinquant'anni che me lo sento ripetere, ma come vedi
sono sempre sulla cresta dell'onda e dalla mia posizione mi
separer solo la mia morte. Le mie pecorelle amano essere un
poco strapazzate, a loro piace lamentarsi e io gliene fornisco
ottimi motivi e loro mi sono grate e per questo corrono a votare
per me".

C:> Adesso diverso, loro sono "proprio" stufi.

"E' sempre cos, loro sono sempre 'veramente' stufi, come
vero che voi computer siete proprio 'realmente' cretini, siete
troppo razionali e logici e non capite come un uomo per
un'ideologia possa sentirsi fratello di un altro, partecipe di
un'idea per la quale sopportare tutto e comportarsi nel modo che
tu definiresti stupido. Per un'ideologia si pu rinunciare alla
propria ragione di sempre e agire 'apparentemente' da
dissennati".

C:> Con l'ideologia tenete in pugno il gregge!

"Ma s, proprio scemo non sei, hai capito. Basta fargli
credere che il nostro gregge abita prati dove si bruca erba pi
verde e che con gli altri greggi c' solo da perderci. con gli
'altri', i bambini non sono sicuri, la nonna viene spaventata
tutte le sere con le notizie che 'quelli' mandano con il
telegiornale. Bisogna sventolare spauracchi e pi li spaventi,
pi si ammassano fiduciosi intorno a te".

C:> Se fossi io a comandare farei solo due partiti. Niente
ideologie, ma solo programmi di realizzazioni sociali e civili.
Partito "A" e partito "B". Una volta voterei
"A" se questo non mantiene le sue promesse, la volta
seguente voterei "B". "Per essere un 32 bit sei
una frana".

C:> Perch?

"Prendi gli USA, le cose l stanno come dici tu, per solo
in apparenza perch le greggi le tieni unite con ideologie
perbeniste, basta dire che quel candidato ha l'amante, che
fatta, tutti dicono bheee, bhee (belato di pecora che significa
'rimandate a casa quel fedifrago boccaccesco'). E il candidato
finito, pu tornarsene alla coltivazione delle patate e alla sua
amante che l'ha fregato, ma che lo sa consolare come sanno solo
le amanti ex segretarie.

L i giochi sono ancora pi complessi (sporchi) che da noi, gli
interessi in ballo sono ben altri che i nostri, il presidente
potrebbe essere semplicemente un bravo attore che recita la parte
che il vero potere, che non mostra mai la sua vera faccia, gli fa
recitare, chi non la recita muore. Non so se hai capito i
"riferimenti"?

Ma un personal computer capisce tutto, purch i dati siano
depositati nella sua memoria, e non confonde Regan con Kennedy
nemmeno per un momento.

L'uno faceva l'attore, poco pi che un generico e la parte bene
o male la sapeva recitare, l'altro invece no, voleva interpretare
solo se stesso. Prima l'hanno ammazzato, poi intorno a lui hanno
ancora ammazzato, stuprato e violato di tutto, per convincere la
gente che quelle erano persone indegne di rappresentare
l'America.

Come vedi basta creare qualche ideologia e in base a quella
sposti le masse a tuo piacimento.

C:> General Failure! che significa: mi sono rotto e non posso
pi funzionare. Sai che c'? Il comizio te lo canti come ti
pare. Io mi sono rotto! Pardon, io sono rotto: General Failure!
Chiamate un tecnico che mi riformatti la memoria!
"Control-alt-del" e se non basta 'reset' e se non
bastasse ancora ti spengo e poi ti riaccendo".

C:> "Bravo. Vedo che hai capito".

C:>"Che fai non mi parli? Fai il sostenuto con me? Lo sai
chi sono io? Potrei farti togliere da tutte le scuole del regno,
pardon, della repubblica, dalle universit, potrei gravarti di
una tassa da togliere la voglia a chiunque di usarti. Potrei far
varare una legge che ti rende illegale, oppure potrei fare una
legge che impone di indossare le cinture di sicurezza ogni volta
che ci si siede davanti a un picc".

C:>"Potrei far emettere un comunicato allarmante
dall'Istituto Superiore di Sanit circa i tremendi pericoli di
assuefazione da bit":

C:>"Potrei diffondere l'idea che solo i sovversivi,
guerrafondai usano i computer e lasciarti in balia di
intellettuali di sinistra..."

C:> Pronto ai comandi!

Secondo me, l'approccio giusto potrebbe essere: care pecorelle,
una gioia per me vedervi qui riunite ancora una volta sotto il
palco. Il mio cuore si gonfia di tenerezza al pensiero che nel
segreto dell'urna penserete a me e, con una furtiva lacrima di
commozione che fa capolino dal mio occhio, ovviamente destro,
gi vi vedo senza esitazione tracciare una croce suo mio nome.
Sono trent'anni che lo fate e se siete ancora qui a
raccontarlo...


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» SAINT GERMAIN LAutorit 12
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» L'aquilone
» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Pu darsi che l'amor tuo non avr pu darsi che tu m'ignorerai ...e cadranno di speranza le mie ultime foglie per me allor non ci sar sole

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6639
Autori registrati
3147
Totali visite
11894243
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.