La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 18, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 603 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Imma Todisco

LA SCALA A CHIOCCIOLA


Avevamo una casa in campagna dove, ogni anno, ci rifugiavamo durante le vacanze.
Facevo lunghi giri con la bicicletta andando all'altro capo della strada dove puntualmente c'era il mercato e per passare dovevo aspettare.
- Ornella, Ornella -, un gruppetto di ragazze mi chiamava puntualmente ed io mi fermavo a parlare con loro e mia madre mi rimproverava.
Di nuovo lui.
Rappresentava per me l'amore che fa paura, che non ha barriere.
Era vivo nella mia mente.
Stavano l le armonie del mondo, a volte le vedevo danzare sul verde degli alberi.
Le loro sinfonie erano dolci e vere, circolari come la scaletta a chiocciola che portava in soffitta.
Quando il mio cuore veniva ferito, insieme ci rifugiavamo l.
Che differenza dopo tanto tempo.
Ricordo, ai tempi della scuola, mi sentivo diversa: una persona che non riusciva a vivere la propria vita perch non osava, non sapeva aprire il suo cuore e dire agli altri che solo le lentiggini facevano la differenza.
E la scala a chiocciola su cui si saliva per arrivare alla mia stanza rappresentava il mio mondo e dalla finestra guardavo l'arcobaleno che si disegnava nel cielo, perch quando compare di tutti e tutti possono ammirare lo splendore dei suoi colori.
Si era accorto di me, non ci potevo credere!
Mi mancava il respiro, affannosamente mi aggrappavo a un po' d'aria e anche la cattiveria pi ingigantita svanisce al cospetto della bont genuina, schietta, disinteressata e come uno scroscio di pioggia disseta la terra arsa, cos stava crescendo dentro me l'alveare in cui le celle erano tante stanze ognuna con uno stato di vita diverso.
La gelosia delle altre non mi toccava minimamente perch conoscevo bene la mia strada e niente avrebbe potuto fermarmi.
Questo io lo sapevo bene.
"Il dono dell'amore insito in noi e aspetta il momento opportuno per uscire e cos il pesce fuor d'acqua stava diventando una fulgida stella".
I contadini stavano abbattendo le noci e il rumore sembrava quello delle onde del mare che si infrangono sugli scogli.
Sentivo la freschezza dell'acqua che mi accarezzava i piedi e desiderai di essere l.
Mi ci trovai.
Sola sulla spiaggia.
Come fossi stata in trance, mi recai da una mia amica, la cui casa era molto vecchia.

Lei sapeva darmi conforto e poi le volevo bene.
Uscivamo da ogni incontro che entrambe ci eravamo rinforzate.
All'improvviso il suo bambino mi balz tra le braccia; mi dava il calore, la tenerezza che solo un essere senza barriere pu dare.
Dentro di me un'energia incredibile, pari a un mare mosso dal vento, m'invase e mi sentii forte, scomparve tutta la mia insicurezza e la scala a chiocciola diventata solo un ricordo.


(maggio 2001)
Imma Todisco


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Fu il tempo che mi avvicin; fu il mare che con quelle onde mi sommerse il profondo animo di candidi pensieri soave illusione,immensa visione

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
10000576
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.