La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: dicembre 17, 2017 | Da: Inutilis Vir
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 158 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Inutilis Vir

Capita a tutti di pensare, pensare talmente tanto da scappare, correre verso qualcosa che non si conosce. Dove corriamo difficile spiegarlo, ma in ogni momento della giornata, ci piace scappare. Corriamo forse dove non ci sono delusioni, corriamo dove per un attimo finalmente saremo felici, corriamo verso futuri improbabili, verso una falsa realt che gli altri non vedranno mai. La chiamiamo "Immaginazione", questo il posto dove ci piace scappare, qui che siamo nati, cresciuti e dove forse moriremo. La nostra Atlantide personale, la nostra casa nascosta, il nostro mondo nascosto...la nostra vita segreta. Un posto magico, in cui ogni nostro desiderio come accadrebbe in un film, si realizza uno dopo l'altro, uno insieme all'altro. Un luogo dove ci sono emozioni che forse nella vita reale non proveremo allo stesso modo o che forse non riusciremo a provare mai. Lei simile ad una droga, ti fa sentire meglio ed una volta provata non ne puoi pi fare a meno, come una droga ne potresti diventare dipendente, come una droga poco alla volta ti uccide. Forse l'immaginazione non un posto cos magico, meglio restarci lontani, non avvicinarsi, perch quello che vediamo, quello che lei ci fa vedere e ci che potremmo non avere mai, quel sogno che mai si trasformer in realt. Non possiamo abbandonarla, non dovremmo. Farlo significa abbandonare parte della nostra stessa vita.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» SAINT GERMAIN LAutorit 12
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» Davide Zocca- Vercelli
» Giovanni G. A. Tozzi - Monologo di un macigno
» La nostra vita segreta
» L'aquilone
» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Alle spalle due mani mi spingono premono mi sollevano se cedo mi stringono ad ogni mio tentativo di andare mi trattengono

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6746
Autori registrati
3202
Totali visite
14145859
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.