La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: marzo 23, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 948 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Le tavole Smeraldine di Thoth

TAVOLA X La chiave del tempo

Listati, o uomo.
Prendi la mia saggezza.
Apprendi questi profondi occulti misteri dello spazio.
Impara il Pensiero che cresce negli abissi,
portante Ordine e Armonia nello spazio.

Sappi, o uomo , che tutto esiste
ha esistenza solo perch della Legge.
Conosci la Legge e tu sarai libero,
mai legato dalle catene della notte.

Lontano, attraverso spazi sconosciuti, io ho viaggiato
nel profondo degli abissi del tempo,
fino alla fine che tutto stato rivelato.
Sappi che il mistero solo mistero
quando conoscenza sconosciuta all'uomo.
Quando tu avrai sondato il cuore di tutti i misteri,
conoscenza e saggezza saranno sicuramente tuoi.

Cerca tu e impara che Tempo il segreto
con cui tu puoi essere libero in questo spazio.

Lontano ho avuto Saggezza, cercato saggezza;
si, e trovare la fine dell'eternit
per sapere che sempre davanti a me sfuggente
muover la meta io cerco raggiungere.
perfino i Signori dei Cicli
sanno che ancora non hanno raggiunto la meta,
perch con tutta la loro saggezza,
loro sanno che la Verita' sempre cresce.


Una volta, in un tempo passato, io ho parlato al Dimorante.
Chiesto del mistero del tempo e spazio.
Domandai a lui ci che sorgeva nella mia esistenza,
dicendo: O Maestro, cos' il tempo?

Allora mi parl il Maestro:
Sappi , o Thoth, in principio
vi erano il Vuoto e il nulla,
il senza tempo, il senza spazio, l'inesistenza.
E dentro il nulla venuto il pensiero,
il deciso, il pervadere,
e questo ha riempito il Vuoto.
Non vi esisteva materia, solo forza,
movimento, vortice, o vibrazione
del determinato pensiero
che riempiva il Vuoto.

E io, interrogai il Maestro, dicendo:
Era eterno questo pensiero?
E il Dimorante mi rispondeva, dicendo:
In principio, c'era pensiero eterno,
e perch il pensiero sia eterno, deve esistere il tempo.
Cos entro tutti i pensieri pervadenti
cresce la LEGGE del TEMPO.
Si tempo che esiste attraverso tutto lo spazio,
flottando diritto, movimento ritmico
che eternamente in uno stato di determinazione.

Il Tempo non cambia,
ma tutte le cose cambiano nel tempo.
Perch il tempo la forza
che mantiene gli eventi separati,
ciascuno al suo proprio posto.
Il Tempo non in movimento,
ma muovi attraverso il tempo
come la tua coscienza
muove da un evento all'altro.

Si, da tempo ancora esiste, tutto in tutto,
una eterna UNA esistenza.
Sappi che comunque perfino nel tempo tu eri separato,
anche il silenzio era UNO, in tutti i tempi esistenti.

Cess allora la voce del Dimorante,
e io partii a meditare il tempo.
Perch sapevo che in quelle parole c'era la saggezza
e la via per esplorare i misteri del tempo.

Spesso ho meditato le parole del Dimorante.
Allora ho cercato di risolvere il mistero del tempo.
Ho trovato che il tempo muove attraverso strani angoli.
Tuttavia solo a mezzo di curve io ho potuto sperare di ottenere la chiave
che mi avrebbe dato l'accesso allo spazio-tempo.
Ho trovato che solo muovendo ascendente
e con tutto ci e muovendo verso destra
ho potuto essere libero dal tempo del movimento.

Avanti io sono venuto fuori dal mio corpo,
mosso in movimenti che hanno cambiato me in tempo.
Strana era la visione osservata nei miei viaggi,
molti i misteri che si sono aperti alla vista.
Si, io ho visto il principio dell'uomo,
ho appreso dal passato che niente nuovo.

Cerca tu, o uomo di imparare il sentiero
che conduce attraverso gli spazi
che sono formati fuori nel tempo.

Non dimenticare, o uomo in tutte le tue ricerche
che la Luce la meta che tu cercherai di raggiungere.
Cerca perch la Luce sul tuo sentiero
e sempre per te resister come meta.

Non permettere al tuo cuore di virare alle tenebre.
la luce lascia splendere l'anima, un Sole sul tuo cammino.
Sappi che l'eterno splendore,
trover la tua Anima sempre celata nella Luce,
mai incatenata dalla schiavit delle tenebre,
sempre essa brilla avanti al Sole della Luce.

Si, sappi, sebbene celata nelle tenebre,
la tua Anima, una scintilla della vera fiamma, esiste.
Sii tu Uno con la pi Grande di tutte le Luci.
Trova la Sorgente, la Fine della tua meta.

Luce vita, poich senza la grande Luce
niente pu sempre esistere.
Sappi, che in tutte le forme della materia,
il cuore della Luce sempre esiste.
Si, anche se legato alle tenebre,
la insita Luce sempre esiste.

Non appena sono stato nelle Sale Di Amenti
ho ascoltato la voce dei Signori Di Amenti
dicendo in toni che circondavano il silenzio,
parole di potenza, energia e efficacia.
Cantavano loro i canti dei cicli,
parole che aprono la via dell'aldil.
Si, Io ho visto il grande tragitto aperto
e ho cercato l'istante nell'aldil.
Ho visto i movimenti dei cicli,
vasti come il pensiero della SORGENTE poteva trasferire.

Ho conosciuto perfino l'Infinito
muovendo su una inconcepibile fine .
Ho visto che il Cosmo Ordine
e parte di un movimento esteso a tutto lo spazio,
una parte di un Ordine degli Ordini,
costantemente muove in un armonia dello spazio.

Ho visto la rotazione dei cicli
come vasti cerchi attraverso il cielo.
Ho saputo allora che tutto questo esistenza
sta crescendo per incontrare ancora altre esistenze
in un remoto gruppo di spazio e di tempo.

Ho saputo allora che nelle Parole sono poteri
per aprire i piani che sono celati all'uomo.
Si, che perfino nelle Parole giacciono nascoste le chiavi
che apriranno sopra e sotto.

Ascolta, ora uomo, questa parola che io ti lascio.
Usala e e tu troverai potere nel suo suono.
Afferma la parola:
"ZIN-URU"
e potere tu troverai.
Ancora devi comprendere che l'uomo di Luce
e la Luce dell'uomo.

Listati, o uomo, e ascolta un mistero
pi strano di tutto quello che giace sotto il Sole
Sappi, o uomo, che tutto lo spazio
pieno di mondi dentro mondi;
si, uno dentro l'altro ancora separati dalla Legge.

Una volta nella mia ricerca della profonda sepolta saggezza,
Io ho aperto la porta che sbarra Loro all'uomo.
Chiamata dagli altri piani dell'esistenza,
una che era pi giusta delle figlie degli uomini.
Si, Io l'ho chiamata da fuori degli spazi,
a risplendere come una Luce nel mondo degli uomini.

Ho usato il tamburo del Serpente.
Indossato la veste di porpora e oro.
Messo sul capo, la corona di Argento.
Attorno a me splendeva il cerchio di cinabro.
Elevate le mie braccia e gridato l'invocazione
che apre la via ai piani dell'aldil,
gridato ai SIGNORI dei SEGNI nelle loro case:
Signori dei due orizzonti,
guardiani delle triplici porte,
Uno alla destra e Uno alla sinistra
come le Stelle sorgono al suo trono
e governate sopra i suoi segni.
Si, tu tenebroso principe di Arulu,
apri le porte della velata, nascosta terra
e rilascia lei che tu tieni rinchiusa.

Ascoltate, ascoltate, ascoltate,
tenebrosi Signori e Splendenti Uno,
e attraverso i vostri segreti nomi,
noni che io conosco e posso pronunciare,
e obbedire al mio volere.

Accesa allora la fiamma del mio cerchio
e chiamato Her
negli piani-spazio dell'aldil.
Cercatore di Luce ritorna da Arulu.

Sette volte e sette volte
ho attraversato il fuoco.
Non ho mangiato cibo.
Non ho bevuto acqua.
Io chiamo te da Aurulo,
dal regno di Ekershegal.
Io appello te, Signora della Luce.

Allora dinanzi a me si sono elevate le scure figure;
si, le figure dei Signori di Arulu.
Separate davanti a me
e in avanti veniva la Signora della Luce.

Libera era lei ora dai Signori della notte,
libera di vivere nella Luce del Sole della terra,
libera di vivere come figli della Luce.

Sentite e ascoltate, o figli miei.
Magica la conoscenza e solo Legge.
Non temere del potere dentro te
perch esso segue la Legge come le stelle in cielo.

Sappi che essere senza conoscenza,
la saggezza magica e non della Legge.
Ma sappi che perfino tu con la tua conoscenza
puoi avvicinarti di pi al luogo del Sole.

Listatevi, figli miei, seguite i miei insegnamenti.
Siate sempre cercatori della Luce.
Splende nel mondo degli uomini tutto attorno a voi,
una Luce sul sentiero che splender tra gli uomini.

Segui e impara dal mio magico.
Sappi che tutta la forza tua se vuoi.
Non temere la via che ti porta alla conoscenza,
ma piuttosto fuggi dalla buia strada.

La Luce tua, o uomo , da prendere.
Getta le catene e sarai libero.
Sai che la tua anima sta vivendo in schiavit
incatenata da timori che la tengono schiava.

Apri i tuoi occhi e guarda la grande Luce Solare.
Non aver paura perch tutto tuo proprio.
Timore il Signore delle tenebre Arulo
per colui che mai ha nel volto la buia paura.
Si, sappi che la paura ha esistenza
creata per quelli che sono legati alle loro paure.

Scotete via la vostra schiavit, o figli,
e camminate nella Luce del glorioso giorno.
Mai tornare ai pensieri delle tenebre
e sicuramente sarete Uno con la Luce.

Uomo sei solo quello che credi,
un fratello delle tenebre o un figlio della Luce.
Venite comunque nella Luce Figli miei.
Passeggiate nel sentiero che conduce al Sole.

Ascolta tu ora, a listati alla saggezza.
Usa la parola che io ti ho dato.
Usala e sicuramente comunque troverai potere e saggezza
e Luce per passeggiare sulla via.
Cerca e trova la Chiave che io ho dato
e sempre sarai un Figlio della Luce.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Chi cerca ancora l'inafferabile esistenza visibile con gli occhi del cuore.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9971773
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.