La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 24, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 705 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Massimiliano Biasini

Sei entrata nel mio mondo e non mi hai fatto entrare nel tuo.
Possiamo interpretare questa cosa in molti modi differenti, ma le questioni che contano sono due:

il perch io ho aperto le porte ed il perch tu invece.
Perch io e perch tu.
Ma se ci penso bene le porte del mio mondo sono sempre state aperte al pubblico, anche il non pagante, preferisco lo stipendiato con inquadratura contrattuale medio bassa, loro la pagano sempre, con salti mortali la tassa.
Tu invece, sei entrata dalla porta lasciandola aperta per poter fuggire pi velocemente senza pagare (ma gratis, non fuggire).
Il suo amore preponderante, ma seduta stante ti rendi conto di quanto importante avere un mondo, e mi rendo conto che costruisci il tuo sul mio e sul suo.
Non so pi se voglio il mio mondo aperto al pubblico, anche entrare in un giardino oggi costa, basta solo che sia vecchio e magari ben tenuto, proprio come il mio.. Vecchio e ben tenuto.
Siamo in pochi a ricordare i sogni di quando si era bambini, le persone ti sottovalutano per questo, ma la superficialit non ti appartiene e per bilanciare mi hai sopravvalutato o forse volevi darmi banale importanza.
Mi sento importante, adesso che mi sei accanto, ma torner nel mio giardino, non mi piace quello che c fuori, fuori quasi anagramma perfetto di fiori, fiori belli e carnosi come le tue labbra.
Ieri nel giardino del mondo morto un ciclamino, credo che sia annegato per le torrenziali piogge dei giorni scorsi, ricordi quando ci lasciamo piove, se soffriamo piove di pi! Non lho salvato perch ero distratto da te, e nessuno verr pi per quel ciclamino che lascer assorbire dalla terra affinch la nutra, mi chiederanno di lui e ingigantir le sue qualit e le sue dimensioni perch non sia morto invano ed altri imparino dal mio errore e comprendano il terrore della morte solitaria. Sei una balena veloce e affettuosa, ma i suoni che emetti non sono percettibili, ecco il motivo per il quale ami gli animali, ami il tuo cane ed il tuo gatto, ti ascoltano.
Scriver - qui raccolse i raggi di sole, il ciclamino, qui divenne fiore, qui crebbe pi degli altri -.
Qui il gelsomino si intimidiva e freneticamente si arrampicava per fuggire quello splendore violaceo o forse voleva solo fargli ombra, ai ciclamini piace lombra, la brezza umida del bosco in primavera; anche il gelsomino ha un buon carattere, si ritiene che sia buono ma geloso e a volte permaloso ma quello del mio mondo, di certo, era solo premuroso.
Molte piante lo fanno, se ferite sanguinano, il sangue del gelsomino bianco che pare latte, quanto latte nel giardino di un amore inaridito dalla pioggia, devastato dal vento e ucciso dalla terra stessa, natura che non ha voluto asciugare le lacrime amare del soffocante e perverso amore.
Mi accontento del cielo terso che oggi Dio ci regala, non il nostro amore e non il vostro, qui la primavera, un nuovo ciclamino nascer e innamorer il pezzente gelsomino fino alle prossime piogge quando io interverr e forse questa volta il ciclamino salver.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Tu che sei nato in estate Quando la terra gravida E laria satura di fragranze e sapori Di colori vivi e di luce accecante, forse non ami lautunno.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9966875
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.