La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 12, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 861 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
"Le ossa si sono rinsaldate con una celerit veramente impressionante,
la ferita lacero-contusa alla testa si richiusa nella sua interezza,
ogni ematoma riassorbito totalmente", mentre diceva tutto ci il
dottore, fermo nelle sue convinzioni, sorrideva radioso e quel sorriso
riverberava magicamente nel candore del camice.

"Diciamo che la sorpresa tanta, intendo per la sua guarigione
ovviamente oltre ogni pi rosea aspettativa". Si interruppe, mi guard
come se si attendesse da me una qualche parola.

Fu per questo che mi sentii costretto ad esclamare "Bene!" ma poi non
fui in grado di dire altro. La sua perplessit dur una frazione di
secondo. Diede uno sguardo rapido alla cartella, alle radiografie e
all'esito delle varie analisi.

"Inutile aggiungere che la sua permanenza in clinica pu ritenersi qui
conclusa" e rise sotto i sottili baffi neri. Gli occhi restarono invece
fissi su di me, quasi che cercassero di cogliere sul mio volto un segno.
Nascosi, come di solito mi capita, il leggero imbarazzo con uno
sbadiglio. Deglutire di fronte a qualcuno, con il movimento sussultorio
del pomo d'Adamo, significa parlare a chi ti sta di fronte delle tue
emozioni. Lo sbadiglio ha una gamma pi estesa di significati. Lo
sbadiglio un ottimo metodo per ingannare

"Credo che lei abbia bisogno di ritrovare se stesso Vada a casa, si
faccia una bella dormita e ricominci a vivere. Sappia sempre che da
questo incidente lei uscito come un miracolato. Non so se lei, signor
T., fra le altre cose, sia anche un credente. Faccia questo, comunque:
entri nella prima chiesa che incontra e accenda un cero di
ringraziamento. Lass qualcuno la ama!".

"Grazie, dottore, vedr di farlo", risposi. Mi invit con cortesia ad
uscire dal suo studio, non senza avermi teso la destra in segno di
saluto. Poi, prima di chiudere la porta, chiam Augusta e mi fece
accompagnare in camera per raccogliere le mie cose.



"Augusta, addio!" scherzai improvvisamente colto da un repentino moto di
ebbrezza. "E' stato un vero piacere fare la tua conoscenza, nonostante
le circostanze non fossero poi cos, come dire".

L'infermiera arrotol attorno all'indice una ciocca dei capelli biondi,
sbattendo violentemente le palpebre dipinte d'azzurro. La sua figura
longilinea, alquanto piacente, mostrava nei modi bruschi una certa
decisione, a dispetto dei suoi diciannove anni.

"poco piacevoli, giusto", continuai avendo trovato nella sua
espressione il senso di quella mia frase. "Spero che un giorno noi, ci
si possa rincontrare ecco. Anzi" e finsi di cadere assorto in un
qualche pensiero, "stavo riflettendo sul fatto che magari, in
settimana una cenetta da me Non vorrei, per, che la cosa sia mal
interpretata, quindi Mah, non so".

Augusta sembrava essere intransigente sulla questione: "Non credo sia il
caso", esclam in tono risoluto, abbandonando con noncuranza la ciocca
di capelli e afferrando la valigia che giaceva sul letto. Poi tir un
lungo sospiro ed il camice si allarg all'altezza del petto, mentre sul
suo viso si dipingeva un grosso sorriso di circostanza.

Capii che non era il caso di insistere ulteriormente. "Allora, mia cara
Augusta, non mi resta che dirti addio. Al massimo, so dove trovarti. Non
hai intenzione di trasferirti, vero?" e accompagnai la domanda con
un'espressione scherzosa del viso, che lei colse immediatamente e che
liquid con un perentorio "A lei piace sempre scherzare!" e con
un'occhiata che mi parve di rimprovero o, forse, di compatimento.

Mi porse la valigia e mi accompagn all'uscita della clinica. Finalmente
libero, dopo dodici interminabili mesi di prigionia! Prima di
scomparire definitivamente nel parchetto, diedi un ultimo sguardo a
quella graziosa fanciulla che si era occupata di me nel corso del mio
ricovero. "Che dolce creatura", pensai, e a quel pensiero mi venne da
ridere.

"Vita, a noi due!" e la clinica scomparve rapidamente dietro il pesante
cancello, ingoiata dalle fronde dei pini del parchetto, sotto una
pioggerella fine ma fastidiosa.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» SAINT GERMAIN LAutorit 12
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» Preghiera alla Luna
» Davide Zocca- Hate for fgm is my only God ( English )
» Giovanni G. A. Tozzi - Monologo di un macigno
» La nostra vita segreta
» L'aquilone
» monik elena _ io e te


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l' aria, ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani, l' acqua che d' improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d' argento che ti nasce.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6763
Autori registrati
3726
Totali visite
15469459
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.