La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 13, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Racconti inediti e/o celebri | Totali visite: 541 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
"Mio
marito ed io - inutile negarlo- siamo abbastanza informati, monsieur
Emanuele, delle vostre attuali condizioni. Tutti, qui in Francia, si
ricordano ancora di voi. Per la Ninfa alla selva, innanzi tutto, per le
tristi vicissitudini legate alla sua giovane modella, poi. Mi sento in
dovere di essere leale: le chiacchiere sul vostro conto sono state, in
passato (soprattutto a seguito della vostra improvvisa partenza), trs
insinuantes. Molte di queste voci sono, senza dubbio, inventate; altre,
invece, sono pi realistiche. Non mi preoccupa sapere se voi siete stato
o no l'amante di Cate Hovey" e a quel punto della frase tir un
profondo sospiro, prima di concludere: "mais je me suis convenue que
vous tes totalement tranger la question du suicide".

L'avevo immaginato. D'altra parte, la cosa mi sembrava naturale. Glielo
confessai subito. Allora madame Dupont parve riprendere coraggio,
superando il momentaneo disagio che era seguito al suo discorso.

"Ho saputo che la vostra fidanzata, mademoiselle Eva (nipote di monsieur
Farinelli) ha un'influenza positiva sul vostro carattere e, nel
complesso, sul vostro stato di salute che, a dispetto dell'incidente di
anni fa, come vedo tornato ottimo".

"Mi viene da pensare", replicai scherzosamente, "che durante il viaggio
Italia- Francia, le voci vengano completamente distorte, jusqu' tre
trasformes dans leur contraire! "

Fra una simile premessa e quella deliziosa compagnia, pass cos la mia prima mattinata parigina.



Madame Dupont, da perfetta padrona di casa, aveva accettato volentieri
di accompagnarmi al cimitero. Sulla tomba erano riposti numerosi mazzi
di fiori freschi, rose e gigli, che lasciavano a stento vedere la foto
di Cate, appena sotto la piccola statua, modellata da uno dei pi
importanti scultori francesi. La figura sottile bronzea tendeva quasi ad
avvitarsi su se stessa, come fosse formata da tralci di vite
sovrapposti ed incrociati gli uni agli altri. Alla base della statuetta,
una mano aveva riposto la cartolina raffigurante la Ninfa alla selva
con la scritta for ever, quasi a testimoniare che se la vita scorre
implacabile, la magnificenza delle opere d'arte vive in eterno. Cate,
per sua disgrazia, avrebbe sempre incarnato la bellezza eterea della
Ninfa agli occhi della gente e forse, chiss, se non fosse stato per
quel particolare, la sua vita non si sarebbe mai spezzata cos.

"Com' potuto accadere?", domand con uno sguardo compassionevole madame
Elenoire, poggiando con garbo la mano sulla mia spalla come a volermi
offrire un conforto ed un solido sostegno. Vacillai.

"Le cose capitano, sapete. Capitano e basta A chi sopravvive resta una
specie di rimorso, oltre al dubbio: avrei potuto fare qualcosa?".
Tacqui e sprofondai il mio sguardo sulla terra umida, quasi a voler
scavarci dentro.

"E ingiusto che voi non vi diate pace per questo tragico lutto",
continu Elenoire, "come se foste voi il colpevole. No, Emanuele,
concedete pace al vostro animo, cos come la pace ha raggiunto Cate".

"Sapete", le risposi e le parole risuonarono ai miei orecchi con
l'impeto di un'amara confessione, "quel quadro, davanti al quale ho
sognato, ho superato misticamente la realt, il tempo, lo spazio; quel
quadro, dinanzi al quale la gente rimane a bocca aperta, stupita,
estasiata per qualcosa che sfugge alla ragione ma non ai sensi ebbene,
quel quadro, entrato nella vita mia e in quella di Cate, rivoltandole
entrambe con straordinaria, travolgente veemenza. Noi ci siamo
abbandonati a lui e ne siamo rimasti schiacciati. Tutto si confuso
nelle nostre menti, abbiamo perso l'identit, sprofondando in una realt
nella quale non sapevamo pi chi eravamo veramente. I salotti, il
successo, le copertine, il denaro Cate era entrata in un brutto giro,
faceva uso di sostanze stupefacenti e non riusciva pi a farne a meno.
La sua fine stata inesorabilmente scritta nei colori di quel maledetto
dipinto no, ancor prima, fin dal giorno in cui mise piede nel mio
studio ed io, non posso negarlo, Elenoire, mi sento l'unico responsabile
di tutto ci!".


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Racconti inediti e/o celebri più letti

» Oscar Wilde LA BALLATA DEL CARCERE DI READING
» Howard Phillips Lovecraft LESTRANEO
» Saint Germain IO SONO COSCIENZA, INTELLIGENZA, VOLONTA 3
» Saint Germain PENSARE E CREARE 5
» Marchese de Sade SERAPHINE
Gli ultimi Racconti inediti e/o celebri pubblicati

» monik elena _ io e te
» Sandrino Aquilani - Gli alberi
» Marina Lolli - Aprile 1949-Giugno 2012
» Ferruccio Frontini-Acca
» Non Tutti sanno chi sono - Desiree Dal Pin
» ZioPier - I colori del buio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
E 'una strana sensazione alla fine dell'anno, quando il cielo stellato d'argento setaccio, poi la recinzione un piacere e suspense nel petto,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6573
Autori registrati
3090
Totali visite
10202430
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.