La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 10, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie del 800 | Totali visite: 2353 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Conte di Cagliostro
1743 - 1795

IL RE DEL MONDO

paria la corona in testa
tolta di forza in regnanza persa,
eppur il titolo meco viene,
son pi forte visti insieme!

paria bene assestata,
una rasoiata dentro il core
oltraggiante vesti e decore;
pure la favella impostata:

te levi sta testa spostata?
"ogni altro commento superfluo"!


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie del 800 più letti

» Guido Gozzano - Le golose
» Emilio Praga - Vendetta postuma
» Giovanni Pascoli - Oh! valentino
» Aleardo Aleardi CHE COSA E DIO?
» Giuseppe Giusti - Affetti di una madre
Gli ultimi Poesie del 800 pubblicati

» Giosu Carducci INNO A SATANA
» Alessandro Manzoni MARZO 1821
» Giosu Carducci IL BOVE
» Giosu Carducci MEZZOGIORNO ALPINO
» Giovanni Pascoli NOVEMBRE
» Edmondo De Amicis BONT


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
19 Febbraio '99 , Augusta Le due solite ragazze , su e gi per il Viale Italia ,oggi hanno di nuovo guardato il mio amico ; lui invece ha abbassato gli occhi e ha ritrovato la solita timidezza . Abbiamo superato il mare , il suo odore d'infinito , la Porta Spagnola e le fredde vie della mia Borgata , e rieccoci in piazza .... le stesse facce , la stessa sensazione di vuoto , la mano sinistra gelata da quest'inverno soffocante che non vuol finire .

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6785
Autori registrati
8594
Totali visite
19300888
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.