La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 07, 2013 | Da: carlaconti
Categoria: Poesie del 900 | Totali visite: 2478 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
carlaconti
carla conti nata a Prato nel 1961. Ha pubblicato due raccolte di poesia. Non ha scelto di esser poeta.
Acqua                         

Dove scorri
fiume mio segreto
quali anfratti colmasti
con il tuo zampillo di cane
se sullarida mia terra
non piove da decenni

Ma tu vai
nutrito di acque furtive
dineffabili vapori
di foresta
Ieri zampillavi
alle polle
in tortuosi sentieri
densi di tritoni

Trasudan le grotte
di acque alcaline
turbinando densi
vapori dorigine

Stilla la goccia
scavando la roccia
di uguali composti
pregna di sali

Ma tu scorri
fiume mio segreto
scorri fra i nervi
e le unghie
scorri appena
stritolato dai rovi

Di quale segreto
nutri le aride zolle
con quale limo
fecondi i miei campi

la tua voce di tuono
percuote le stanze deserte
ritmando il silenzio
col cupo rombo
di un salto senzali
gi dalle bianche falesie
orlate di sale

Ah! immobile
nel volo sospesa
chi sa il linguaggio arcaico
dei tuoi sassi bianchi
che battono alle porte
scardinando difese
di piccoli uomini
di trib sconosciute


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie del 900 più letti

» Gabriele D'Annunzio - La pioggia nel pineto
» Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
» Primo Levi - Se questo un uomo
» Eugenio Montale - Ossi di seppia - Meriggiare
» Giuseppe Ungaretti - GIORNO PER GIORNO
Gli ultimi Poesie del 900 pubblicati

» Ora che sale il giorno
» Greco Cosimo- L'ultima sera
» tommaso di ciaula
» Caruso Asistide -Frammento
» Aristide Caruso - Padri e figli
» Aristide Caruso - Ad uno che non c pi


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
6 Flavio, se l'amor tuo non fosse privo di grazia e di finezza lo vorresti dire a Catullo, non sapresti tacere. Ma certo tu ami qualche puttana malandata: per questo ti vergogni. Che tu non giaccia in solitudine la notte, anche se tace, lo rivela la tua camera fragrante di ghirlande e di profumi assiri, il cuscino gualcito da ogni parte,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6785
Autori registrati
8642
Totali visite
19345534
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.